À vous, una Lemon Meringue Pie

Un’altra puntata con This Must Be The Plate, la nuova rubrica di cucina su Sconfinare: poco giornalismo e tanti fornelli, per cambiare un po’ e per gustare nuovi sapori. Buona lettura e buon appetito con Chiara e Andrea. Le precedenti ricette le trovate qui, o sul loro sito thismustbetheplate.com.

**

La ricetta di oggi è un classico della cucina anglosassone, una torta deliziosa e fresca, soffice e croccante allo stesso tempo. Ad un primo sguardo potrebbe sembrare molto complicata da fare ma in realtà è solamente una preparazione un po’ lunga!
È l’ideale per l’estate (anche se non è proprio ipocalorica) perché va mangiata fresca e accompagnata da un bel bicchierone di latte o spremuta d’arancia.
À vous!

Ingredienti:

Per la base:

  • 350 gr. di farina
  • 2 uova
  • 100 gr. di zucchero
  • 100 gr. di burro
  • 1 limone
  • mezzo cucchiaino di lievito per dolci

Per il lemon curd:

  • 3 limoni
  • un bicchiere l’acqua
  • 5 cucchiai rasi di maizena
  • 3 tuorli
  • 100/150 gr. zucchero
  • 40 gr. di burro

Per la meringa:

  • 3 albumi
  • 100 gr. di zucchero
  • un cucchiaino di cremor tartaro
  • succo di limone q.b.

Per realizzare questa torta occorre iniziare dalla preparazione della base di pasta frolla. Versate in una ciotola la farina, lo zucchero, le uova, la buccia di limone grattugiata, il lievito per dolci e il burro freddo tagliato a cubetti. Per ottenere un buon impasto a base di burro è molto importante che sia la ciotola in cui lavorate che la vostre mani siano ben fredde. Quindi, dopo esservi lavati le mani con acqua fredda, potete iniziare ad amalgamare gli ingredienti fino ad ottenere un impasto sodo. Una volta pronta, avvolgete la pasta frolla nella pellicola trasparente e lasciatela a riposare in frigorifero per almeno mezz’ora.

Trascorsi 30 minuti stendetela con un mattarello fino ad ottenere un spessore di mezzo cm circa e foderateci una teglia rotonda precedentemente imburrata. A questo punto dovete cuocere l’impasto con la cosiddetta “cottura cieca”. Con questo metodo è possibile cuocere impasti vuoti in forno senza che questi si gonfino o deformino. Ritagliate un cerchio di carta da forno piuttosto grande e adagiatelo sopra la pasta frolla con cui avete foderato la teglia. Sulla carta disponete fagioli secchi o monetine in modo da creare un peso che impedirà all’impasto di gonfiarsi in forno. Cuocete così la frolla per 25 minuti a 180° finché non sarà diventata di un bel colore dorato. Una volta cotta estraetela dal forno e lasciatela raffreddare.

Il lemon curd:

Questa crema al limone è molto semplice da preparare ed è buona anche come sostituto della marmellata sul pane o le fette biscottate per coloro che preferiscono una colazione bella sostanziosa.
Versate il succo dei 3 limoni in una ciotola e con una frusta unite la maizena setacciandola affinché non si creino dei grumi. Aggiungete l’acqua e portare a bollore a fiamma bassa. Aggiungete la scorza di limone, i tuorli e lo zucchero, continuando a mescolare. Una volta raggiunta una consistenza cremosa ma non troppo densa, spegnete il fuoco e aggiungete il burro, sempre mescolando.

È il momento di assemblare le due parti: stendete il lemon curd sulla chiglia di pasta frolla e livellate la superficie con una spatola. Rimettete la torta in forno per 15 minuti a 150° per far rassodare la crema al limone.

Mentre aspettate dedicatevi alla preparazione della meringa. In una ciotola montate a neve gli albumi, aggiungendo un pizzico di sale, lo zucchero (molto delicatamente) e il cremor tartaro. Dovrete ottenere una meringa molto solida e cremosa (tipo la consistenza della crema Nivea per capirci).

Trascorsi 15 minuti estraete la torta dal forno. Versate la meringa sulla torta dandole la forma che più vi piace e stando attenti a ricoprire tutti i lati. Una volta che la vostra soffice nuvoletta di meringa sarà ben disposta sulla torta potete riporla di nuovo in forno per ultimare la cottura. La Lemon Meringue Pie dovrà cuocere ancora 10 minuti in forno a 150° finché la superficie della meringa non risulterà “abbronzata”.

Consigli per la consumazione: la torta sarà infinitamente più buona se trascorrerà almeno 4 ore al fresco in frigo.

Speriamo che questa ricetta vi sia piaciuta,
a presto!

 

About This Must Be The Plate 5 Articles
Chiara Continenza (ai fornelli) e Andrea Giordani (alla fotografia) formano la coppia vincente dietro This Must Be The Plate. Per Sconfinare ci offriranno dei deliziosi spunti di cucina, ma potete approfondire anche su www.thismustbetheplate.com.

Be the first to comment

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: