2006

1 Comment on 2006

  1. Massimiliano Chiaruzzi

    AHAHAHAH!!!
    Avete capito com’è furbo il nostro Massimiliano Chiaruzzi???
    Essendo stato ASFALTATO dalle risposte degli altri utenti della pagina, di cui neanche 1 gli ha dato ragione, ha ben pensato di cancellare il suo commento così da far sparire tutte le risposte e fuggire dal confronto! E l’ha pure riscritto uguale dopo aver bloccato me e magari anche gli altri così da potersi prendere la soddisfazione di avere l’ultima parola! Caspita, ma è una volpe! Un CUCCIOLO di volpe più che altro! Un BAMBINO! Anch’io mi comportavo così ma all’asilo!
    Fatica sprecata, Acromio: qui di seguito riporto le mie 3 risposte, che non potrai cancellare stavolta e rimarranno qui in eterno :-)
    Baci XXX

    Non riesco a credere che certa gente possa davvero esistere! Voglio sperare che si tratti di un qualche moccioso che va ancora a scuola, perchè se a scrivere certe cose fosse un adulto vorrebbe dire che meritiamo veramente di estinguerci! Cioè, proviamo ad analizzare quel che dice:
    I nomi, non solo i nomi propri dei personaggi ma persino di cose inanimate come la spada laser e la Morte Nera, N-O-N devono nè possono essere modificati per adattarli alla nostra lingua, M-A-I, è un assioma dal quale non si può prescindere.
    Chiunque non la pensi così non capisce niente e non merita di essere ascoltato.
    Tutti i film in cui sono stati cambiati dei nomi dovrebbero essere ridoppiati solo per questo, il nuovo doppiaggio potrà non essere neanche l’ombra dell’eccellenza che era stato il vecchio ma basta che i nomi non siano tradotti per rendere il film un’opera migliore.
    Chiunque non la pensi così non capisce niente e non merita di essere ascoltato.
    Il problema della qualità del doppiaggio non si pone comunque perchè i doppiatori della prima trilogia sono stati, ehm, presi dalla strada, un po’ come tutti quelli di quegli anni (d’altronde è noto che i doppiatori italiani sono fra i peggiori al mondo, e che la qualità dei doppiaggi dei film del passato viene surclassata da quella dei film nuovi, vecchi doppiatori incapaci come Pino Locchi devono chinare il capo davanti alle nuove giovani reclute che ormai li stracciano).
    Chiunque non la pensi così non capisce niente e non merita di essere ascoltato.
    Peccato che sul sito GuerreStellari.net (dove vengono sempre usati i nomi originali come Darth Vader, fra parentesi, arrivando a modificare persino le citazioni dei film) nell’articolo che analizza il doppiaggio della prima trilogia c’è scritto:
    “Un ridoppiaggio della Trilogia Classica è un’eresia impensabile; un crimine contro un’opera d’arte resa immortale dalla fortunata concomitanza di talenti che, in un’epoca illuminata ed irripetibile, le hanno dato la luce.”
    “Il pubblico italiano si renda conto che oggi possediamo, grazie al doppiaggio di Massimo Foschi, una versione del Dark Lord da far invidia a Lucas stesso, ed in generale, grazie al lavoro di adattamento svolto da Maldesi, una versione di Star Wars che è riuscita a rendere appieno la magia del creativo di Modesto nella nostra lingua, facendoci innamorare di questa saga che ancora oggi, a distanza di tanti anni, diverte, incanta, stupisce ed insegna.”
    “Qualora ciò fosse realizzato (e chi scrive si augura vivamente che ciò non accada mai), non solo andrebbe perduto per sempre un documento sonoro che ha segnato un’epoca, e per il quale, almeno alle orecchie di chi con quelle voci è cresciuto, ogni sostituto, per quanto ben fatto, suonerebbe irrimediabilmente falso, ma anche un esempio monumentale di doppiaggio di qualità, che dovrebbe essere tramandato piuttosto che rinnegato.”
    Peccato che “delle vostre opinioni non me ne frega assolutamente niente”, “Sono solo stupidaggini accompagnate da stupidaggini ancora più stupide. La fedeltà all’originale è tutto ciò che conta. Giustamente e obiettivamente.” (DVX MEA LVX !1!) e “Andate a sfogare il vostro girellismo [?!] sul Nagainet.”.
    Non gli passsa neanche per l’anticamera del cervello che così facendo chi dimostra la propria ignoranza e scarsa preparazione in materia, oltre che una puerile incapacità di mettersi in discussione e di sapersi confrontare con gli altri, è proprio lui.
    Probabilmente sarà uno dei frequentatori del famigerato forum di Pluschan dove hanno coniato una serie di neologismi offensivi derivati da “girella” per indicare chi non abbraccia la filosofia del non tradurre i nomi inglesi nei film, un po’ come certi vegani chiamano “mangiacadvaeri” gli onnivori, avrà fatto comunella con loro e si sarà trovato in un ambiente ideale, circondato da persona con le sue stesse idee. Se ho ragione su questo, le conseguenze sono state 2: ha maturato la convinzione che le proprie idee siano giuste, quelle giuste e le uniche giuste, e sfortunatamente ha anche pian piano adottato la mentalità che chi non condivide tali idee è nel torto a prescindere da tutto il resto, è uno stolto che non possiede le sue (loro) stesse capacità cognitive, è un nemico che va combattuto, abbattuto e battuto, perdendo di pari passo la capacità di discutere che fa dell’uomo un animale razionale e civile. E da qui si arriva alle risposte che abbiamo letto su questa pagina ma scommetto anche altrove. Un vero peccato che chi già era su una cattiva strada sia stato convinto a percorrerla fino in fondo da cattivi maestri :-(
    E voi a uno così rispondete pure seriamente?

    Massimo Foschi è sempre stato il doppiatore di “Dart Fener”.
    Dal momento che “i nuovi proprietari” di Star Wars hanno ben pensato d’imporre a noi Italiani (non ad altri, chissà perché) l’utilizzo dei nomi originali, mi auguro che ci sarà un nuovo doppiatore anche per il personaggio di “Darth Vader”.

    Fillo Albi non c’era bisogno di chiamarmi per nome e cognome…
    Fonte Wikipedia? Sei serio? Wikipedia una fonte? La parodia di un’enciclopedia in mano alla cricca di sysop? L’avevo letta anch’io quella pagina sull’Episodio VII, su Internet si trovano affermazioni diverse riguardo a questo argomento su fonti diverse, quella più accreditata è che “la nuova direzione” abbia deciso di uniformare i nomi in tutti i nuovi prodotti (un po’ come accade anche con la Disney-Marvel: Captain America, Avengers, ecc…).

    Va be’, visto che a certa gente piace provocare…
    Guarda che se non clicchi su “Rispondi” non ti viene nome e cognome. Semplice, no? Infatti gli altri utenti che hanno risposto a questa discussione non l’hanno fatto, neppure tu.
    Sul come certa gente si possa essere augurata che i nomi italiani a partire dall’ultimo film venissero sostituiti con quelli inglesi non mi fa sorridere ma provare tristezza per tanta piccolezza oltre che per la totale insensatezza.

    Mi stavo giusto annoiando :-P
    @ndrea Conti:
    Puoi essere orgoglioso di te stesso, hai strappato il trollone d’oro per il cagamento di caz.zi altrui a “Star Wars Canon Core Italia”! ^_^
    @ndrea Simeone:
    Prima di tutto: io “SO” usare Facebook, proprio per questo ho dato quella risposta. Chi non lo sapeva usare è quel dodi-tredicenne di Albi Fillo che credeva necessario cliccare su “Rispondi” sotto il mio commento per rispondere invece di cliccare direttamente nella barra di testo bianca. E non hai neanche letto la mia risposta a chi aveva già fatto la maestrina di Facebook…
    Secondo: AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!!! Al di là del progetto wiki “in sé”, una mediocrità che rispecchia quest’epoca di “laureati su Internet all’università di IuTub” (Lò l’etto sù’ uichipidiaaa!!!11!) che fa una se.ga a, per citarne una che avrai sicuramente sentito anche tu, Treccani, la wiki italiana “È” una buffonata controllata da 4 criccaroli che abusando del potere virtuale su quel sito compensano l’essere nullità nella vita reale, ci sono decine, centinaia di testimonianze a riguardo, basta fare un giro su Google per sapere come funzionano le cose là dentro. Anche qui la nostra società reale è rispecchiata da quella virtuale. E se lo dico è proprio perché anni fa ho provato anch’io a farne parte, illudendomi di trovare lo splendido progetto collaborativo di cui avevo tanto sentito parlare. Ho trovato il luogo dove i troll diventano sysop vedono realizzati i loro sogni di (finta) onnipotenza. È più che evidente che sei tu a non conoscerla davvero. E nemmeno sai che “perché” si scrive così, e “a proposito” così, visto che ti piace fare la mestrina e credi di saperne più degli altri a priori.
    Terzo: sono felice di sentire il solito discorso tirato fuori dai “secredenti” (licenza poetica) puristi che si credono esperti di cinema solo perché hanno visto qualche film in lingua originale, così posso smontarlo una volta di più. Rispondi sinceramente: tu dici Don Chisciotte, Capitan Uncino e Grifondoro o Don Quijote, Captain Hook e Gryffindor? Così, per sapere! Ipocrisia in 3… 2… 1… Bene, mi sono divertita. :-D E comunque, “nel mondo ormai tutti conoscono i nomi originali meglio dei locali” un par de ciufoli. Nella maggior parte delle lingue si sono tenuti i nomi originali e quindi non ce ne sono di “locali”. In Francia Dart Fener è sempre stato ed è anche adesso “Dark Vador”. In Italia solo i fan dell’ultim’ora o quelli che disprezzano il fatto di doppiare un film “conoscono i nomi originali meglio dei locali”, gli altri possono preferire il nome italianizzato o quello originale inglese (e questa è una libera scelta che non giudico, né giudico le persone in base a questa scelta) ma il nome con cui è più conosciuto resta ancora quello italiano. Quel che dà fastidio è l’atteggiamento di superiorità intellettuale che certi manifestano nei confronti di chi avrebbe preferito che i nomi fossero stati lasciati com’erano dal ’77, soprattutto quando ci aggiungono giustificazioni come “eh ma li conoscono tutti così” (falso) o “eh ma ormai i nomi italiani li usano solo i vecchi” (falso).
    Grazie della chiacchierata! ;-)

    Ti ho dato più anni di quelli che hai, allora. Spero che siano dovute all’età le tue lacune di “comprensione” e “apprendimento”, altrimenti non hai giustificazioni…

    Hai ragione, ma secondo te chi parte maldisposto nei miei confronti arrivando anche a scrivere “solo per il gusto di chiamarti per nome e congome” (congome!) sarebbe disposto a farlo? Ormai non ha importanza comunque, ma grazie del consiglio :-)

    Signore e signori, ladies and gentlemen, è con orgoglio che assegno il Premio “Trollone d’Oro per il Cagamento di Caz.zi Altrui” 2016 a… Conti Andrea! *CLAP CLAP*

    Nei film di Harry Potter di cui l’ultimo è di 5 anni fa, non 30, si usano i nomi italianizzati. A Rossella O’Hara siamo ancora, dato che non è mai stato fatto un ridoppiaggio e mai lo si farà, e non vedo che cosa ci sia da scandalizzarsi.

    L’articolo originale è questo:

    http://www.guerrestellari.net/…/stori_menucronicreativa…

    Ma non ho capito se mi stai appoggiando o contestando.

    “i nomi dei personaggi sono stati ‘finalmente’ corretti nell’adattamento italiano e sarà così per tutti i futuri film, capitolo chiuso. Mettetevi l’animo in pace e andiamo avanti invece di riaprire le solite diatribe”
    Mmm, come mai potrei rispondere?
    a) Peccato che quando per l’Episodio III è stato chiesto ai fan italiani se preferissero Fener o Vader si siano espressi a favore del primo; lo dico perché dal tono del tuo commento sembra, come dire, che tu rappresenti tutti i fan italiani contro i barbari deturpatori che hanno la sacrilega colpa di preferire l’adattamento con cui sono cresciuti contro la tendenza moderna di deitalianizzare quanti più nomi e parole possibili, ribaltando ciò che qualsiasi lingua ha fatto da che mondo è mondo… Chissà se i Francesi sanno di questa nostra tendenza a svenderci all’egemonia angloamericana, spero di no perché altrimenti sai che barzellette ci farebbero dietro :-D
    b) Suppongo che allo stesso modo tu non veda l’ora che tutti gli altri adattamenti (per definizione stessa inaccettabili e vergognosi), quali Giulietta, Aladino, Paperone, Uncino, Artù, Grifondoro, nonché innumerevoli altri, spariscano per decreto dall’universo! Chissà come esulterai vittorioso quando anche tutti i nomi di personaggi reali e non della storia e dei classici latini e greci vengano ripristinati con le desinenze originali tipo -us e -os come fanno in inglese, vero? Almeno, voglio credere che sia così: non sopporterei l’idea che un tale purista sia in realtà un ipocrita privo di onestà intellettuale ;-)
    c) Non mi sembra che chi venga a rispondere a commenti del mese scorso riaprendo una diatriba sui nomi ormai conclusa sia la persona più indicata a consigliare di non riaprire le solite diatribe… Però sul mettesi l’animo in pace mi sento di rivolgermi agli hater dell’adattamento italiano: per quanto vi manderebbe in estasi per il solo piacere di sapere che farebbe male a chi non ha i vostri stessi gusti, un ridoppiaggio della Trilogia originale non si farà MAI, i nomi inglesi li avrete solo nei nuovi film Disney che non piacciono neppure a Lucas e che persino alcuni fra di voi (e noi) considerano un flop :-P
    Scegli pure la risposta che preferisci! ^_^

    AHAHAHAHAH! Splendido, mi hai dato modo di passare il tempo e di smontare una volta di più punto per punto e pubblicamente i vostri deliri! Grazie!
    Innanzitutto, vedo che sei stato qui fino a mezzanotte passata a scrivere ben 3 risposte lunghe ognuna quanto o più della mia, impiegandoci chissà quanto… Chi è che è stato toccato sul vivo per avere una reazione simile? ^_^ Splendida non è solo l’occasione che mi dai, lo è pure l’ipocrisia che avevo già intuito ieri e che non mancherò di sottolineare nelle tue “risposte”. E poi, come ciliegina sulla torta, aggiungerò un poscritto perché mi sono ricordata di te e parlerò anche di quello!
    Premessa conclusa, si va in scena con lo smontaggio:

    a) Grazie di mostrare la tua ignoranza al riguardo! Dunque: il sondaggio è stato lanciato perché tale George Walton Lucas Junior (non so se lo conosci) ha lasciato ai vari paesi libertà di adattamento sui nomi dei propri personaggi nel III, così un certo direttore di doppiaggio italiano sicuramente più lungimirante e meno egocentrico di quelli come te ha pensato di lasciare la scelta ai fan. Lo stesso Lucas di cui sopra avrà pure imposto e richiesto i nomi originali dei droidi nell’I, ma, pensa un po’ che stranezze, per esempio i Sith in Francia si chiamano tutti “Dark” in ogni singolo film, dall’I al VII. Però se da noi qualcuno osa lamentarsi della decisione, questa sì arbitraria, di cambiare nel 2015 i nomi con cui i personaggi sono conosciuti dal ’77 ecco che i soliti 4 gatti chiassosi spuntano fuori a gridargli contr… No, di questo tratterò ai punti successivi. Per ora mi limito a… Grazie di mostrare la tua ipocrisia al riguardo! Infatti, se una percentuale di votanti è 55,6, quanto sarà l’altra? Facile: 44,4! A voler essere pignoli (ma più che altro a dire la verità e non menzogne) la differenza percentuale o scarto è perciò 11,2 e non 6 come ipocritamente millantavi. O forse si trattava di semplice ignoranza. Sinceramente non saprei quale delle 2 è preponderante in te… E ci aggiungo pure un ulteriore punto: in Italia nel 2005 Internet era diffuso quanto adesso? Fra gli utenti di Internet ci sarà stata una maggioranza di giovani o vecchi? Quelli fra i fan di Star Wars venuti a conoscenza del sondaggio su Internet saranno stati perlopiù giovani che hanno conosciuto la saga con gli episodi I, II e III o quelli nati negli anni ’70? Ecco. E nonostante questo ha vinto Fener con un distacco di più di 11 punti. Ipocrita. Ignorante. Ipocrita perché “2 pesi e 2 misure” (i.e. “IO ho ragggione e chi la pensa come me è dalla parte del giusto, quindi non me ne potrebbe fregare di meno di cosa pensano gli altri, che non hanno alcun diritto: quel che decidiamo noi deve valere per tutti (perché noi siamo la gggente!!!11!”)). Ignorante perché se davvero sei l’adulto maturo che vuoi far credere e giudichi il doppiaggio del VII “ottimo” (non importa che sia o solo per il fatto che usano i nomi inglesi oppure al di là di quello perché i doppiatori in sé hanno fatto un lavoro eccellente sui personaggi) mi fai sorridere teneramente per la tua pochezza (pure sul sito italiano di GuerreStellari la stragrande maggioranza degli utenti e degli autori ha confermato la scarsa qualità del doppiaggio, e la maggior parte di questi ha pure espresso un giudizio negativo sul cambio di nomi). Vola basso, sig. sedicente “maggioranza” senza fonte tranne la propria fantasia. Dimenticavo: vatti a cercare sul vocabolario il significato di “obsoleto” prima di ripetere altrove la figura che hai fatto qua -_-

    b) All’inizio pensavo di concentrarmi sulla tua ipocrisia, ma mi stai offendo più occasioni di rimarcare la tua ignoranza. Qui mostri che diversamente da me non hai alcuna competenza umanistica in campo linguistico. Le lingue (il linguaggio, più in generale) da quando esistono e cioè da quando esiste l’uomo hanno sempre fatto la cosa più naturale del mondo: adattare a sé ciò che viene dall’esterno. I Greci hanno adattato i nomi ebraici, i Latini i nomi greci, solo per restare nell’ambito delle nostre radici. Quella che Livio Andronico ha fatto dell’Odissea greca, l’Odusia, è stata non una traduzione letterale ma una trasposizione culturale. È sforzarsi d’inserire nomi o parole foneticamente alieni alla propria lingua che è innaturale, forzato, strano. Dato che oggi il mondo va al contrario, lo so che c’è un crescente senso di vergogna nell’usare la propria lingua per chiamare le cose, in Italia molto più che altrove (dicesi “provincialismo italiota”). Siamo l’unica lingua europea a dire “mouse” per esempio. Ah, no: c’è anche il rumeno! Possiamo andarne fieri! E persino in Ticino chiamano il computer “ordinatore”! Parlano l’Italiano più di noi! Ma sbagliano gli altri, chiaramente. Quelli che non si piegano alla moda (imposta) “Inglisc è mellio!!!!111!1” e schifano le proprie radici, la propria cultura e la propria lingua come te, quelli che tirano in ballo anche il fascismo (questa è la prima volta che mi succede, me la segno e me ne servirò in futuro). Quindi sì: sei un ipocrita per il motivo di cui sopra (2 pesi e 2 misure, Darth Vader lo chiami così ma chissà quanti personaggi veri o finti chiami coi loro nomi italiani e non oseresti nemmeno fare altrimenti perché sapresti che ti riderebbero in faccia), sei un ipocrita anche perché dire di volere “che questi semplicissimi concetti tu e tanti altri arriviate ad abbracciarli gradualmente e con cognizione di fatto” è un modo edulcorato di dire di essere “un tiranno che vuole imporre la sua volontà”, sei un ipocrita anche perché non ho mai chiamato nessuno “anglofono ipocrita”, prima d’ora non avevo nemmeno chiamato te “ipocrita”, ho scritto testualmente “non sopporterei l’idea che un tale purista sia in realtà un ipocrita privo di onestà intellettuale” (ma nel presente messaggio ho argomentato il perché tu lo sia per davvero). E sì, sei ignorante: oltre per i motivi già detti sopra, ci aggiungo pure la portata che mi hai offerto qui su un piatto d’argento. Ti fa specie sentire nel 2016 gente che parla di… “Giordano Bruno”??? E di chi o che cosa dovrebbe parlare? Di “Filippo” Bruno? O di quanto fosse buona la Chiesa nel Medioevo che non bruciava al rogo gli eretici? Ah no, ho capito: di “Jordan Brown”! AHAHAHAHAH!!! Scusa ma questa te la sei proprio andata a cercare, grand’uomo dalla vastissima cultura! E su “Francesco Bacone”, così come “Tommaso Moro” e molti altri, mi spiace per te ma è ancora così che sono conosciuti, lo strano sei tu “che ti fa specie sentirli”, non gli altri. Dimenticavo: nei sottotitoli del III vengono chiamati “Dart” anche Sidious e Plagueis (:-D:-P)

    c) E qui cominciamo con un bello smontaggio d’ipocrisia: “il post veramente risale a un paio di settimane fa”. Ho per caso detto che risaliva ad un mese fa? È per caso falso che risalga ad ottobre? Il quale precede il mese corrente? Non infieriamo oltre. Perché c’è dell’altro. Il 20 ottobre avevo risposto l’ultima volta sull’argomento a chi la pensava come te. E tu vieni dopo 2 settimane a dire “sono stati finalmente corretti”, “capitolo chiuso”, “Mettetevi l’animo in pace”. Ma “non sono di certo io ad aver riaperto la diatriba” eh! Un po’ come se io intervenissi in una discussione fra “grullini” e “pidini” a dire “tanto le Olimpiadi a Roma non si fanno” oppure “tanto il ponte sullo stretto si fa”, però poi aggiungo “andiamo avanti invece di riaprire le solite diatribe” eh! Appunto, andiamo avanti ché è meglio, va’: tutta la parte centrale del tuo ultimo punto non è che una descrizione, a cui francamente ho dato solo una letta, di come piace(rebbe) a te un doppiaggio. E la pretesa di essere accontentato. Al che ti domando: ma tu chi c…(avol)…o sei per pretendere che i doppiaggi vengano fatti secondo i tuoi personali gusti (o BISOGNI)? Quanto pensi di valere più di noi mortali perché i tuoi criteri di valutazione, sciorinati nei minimi dettagli, debbano essere quelli da adottare in modo assoluto? Di nuovo: vola basso. Doppiare, adattare, tradurre secondo i tuoi dettami (e per fortuna non accadrà mai) non è sinonimo di farlo né bene né nel modo giusto. E per quanto ti faccia rodere, Gran Burrone esiste nella testa della quasi totalità dei tuoi compatrioti, Rivendell non so da quanto tempo non lo sentivo o leggevo perché in Italia esiste solo nei commenti virtuali di quelli che credono di saperne di cinema perché si sono visti qualche (tele)film in inglese… Anch’io guardo gli anime non arrivati in Italia coi sottotitoli, ma non vado a sputare bile sul doppiaggio o sulle pronunce dei nomi una volta che arrivano da noi, né pretendo che vengano usati i vari kun, chan, san, sama e via dicendo che quando leggo i sottotitoli mi fanno capire meglio il tono e/o i rapporti fra i personaggi ma sono una cosa “aliena” alla lingua italiana. Dimenticavo: in qualsiasi produzione italiana (dal monologo di un comico al servizio di un telegiornale) quando vengono buttati dentro al testo i nomi dei personaggi di Star Wars continueranno a chiamarli come sono sempre stati conosciuti nel nostro paese, quindi niente “Lord Vader” o “Principessa Leia”, proprio perché è così che vengono chiamati da noi, nonostante voi 4 gatti >.<

    P.S.: come promesso, la ciliegina sulla torta!
    Tu sei il tizio che si è detto d'accordo (con tanto di "Mi piace") con quel bamboccio diciassettenne di PlusChan che un mese fa aveva scritto "Siamo riusciti ad arrivare a nomi di droidi e personaggi corretti. Perché continuare a scazzare quelli dei mecha? Farlo non è che un ostacolo per un eventuale (doveroso) ridoppiaggio della trilogia originale. Nessuno è stramazzato in terra sentendo Han Solo anziché Jan. O R2-D2 invece di c1p8. E nessuno si impiccherebbe per Death Star (o Stella Mortale, se proprio volete retardizzarlo) al posto dello sbagliatissimo Morte Nera." e che era poi stato asfaltato (A-SFAL-TA-TO) da una decina di utenti della pagina fra cui me e che alla fine, totalmente incapace di replicare, ha cancellato il suo commento con tutte le risposte, ha bloccato me e gli altri e poi l'ha riscritto identico, in modo da dare l'impressione che nessuno fosse in disaccordo con lui e da prendersi una sorta di ultima parola per averla vinta. E nemmeno questo è riuscito a fare, perché io ho ricommentato il post con le stesse risposte, aggiungendoci la narrazione della sua epica impresa eroica da bambino dell'asilo. Sul Tubo si era persino detto felice della dipartita di Maldesi commentando un video… Ecco quali sono le persone che la pensano come te e con cui fai comunella. L'unica cosa che ti concedo è che hai almeno sufficiente onestà intellettuale barra intelligenza per ritenere improponibile il ridoppiaggio della Trilogia originale che i più talebani fra di voi si auspicano.
    …e con questo ho concluso.

    A parte che non è "te" che ho detto di aver asfaltato ma quell'altro di cui non ho neanche fatto nome e cognome. A te ho solo smontato i vari punti, ho dimostrato che sei ignorante su varie cose e che sei ipocrita su altre. Senza offesa, è solo la verità. Se pensi che io abbia mentito o detto cose inesatte rispondimi pure per correggermi, anche se so che non c'è nulla da correggere in quanto ho detto solamente cose vere. Presunzione l'hai mostrata soltanto tu nei confronti di me e di chi non la pensa come te, come hai pure fatto col tono con cui hai concluso quest'ultima risposta, oltre ad aver inventato dati (i 6 punti) o fatti (il Giordano Bruno tradotto) (e mi fermo qui). Puoi anche lasciar perdere e lasciare che le mie risposte restino qui così per sempre, non confutate ma mostranti pubblicamente il modo in cui ho smontato quel che hai detto un pezzo alla volta, le tesi di voi puristi anglofili un pezzo alla volta. A me sta anche meglio così.

    Straquoto! Peccato che questi 4 gatti di sedicenti puristi facciano più rumore dei fan veri cresciuti con Dart Fener…

    Lord Fener <3

    Mi fa piacere costatare quanti sono i fan che chiamano il miglior antagonista di sempre col nome con cui l'hanno conosciuto, Fener! E mi fa pure piacere costatare quanto siano talebani quelli che gli rispondono sostenendo il contrario, come se non chiamassero abitualmente Capitan Uncino, Don Chisciotte, Re Artù, Zio Paperone e compagnia coi loro nomi italiani… E riguardo all'ultimo film di Guerre Stellari (che per fortuna in molti non condierano neanche parte della saga a quanto leggo): dei nomi possono piacere di più quelli italiani o quelli inglesi, ma quel che è stato fatto è una vera xifezza, cambiarli in massa in un film che è stato confezionato dichiaratamente per i più nostalgici, quando non solo la stragrande maggioranza degl'Italiani li conosce ancora coi nomi della prima trilogia ma anche la maggior parte dei fan li preferiva coi nomi con cui li hanno conosciuti e ci si sono affezionati. Quel "Veidar" nel 7 è stato un pugno in un'orecchia e più persone non hanno capito subito a chi si riferiva; ci sono centinaia o migliaia Leile in Italia chiamate così proprio in onore della Principessa; e pensare che c'era chi sperava che anche i nomi dei droidi tornassero C1 e 3BO… Basta dare un'occhiata al sito italiano di GuerreStellari per rendersi conto che la maggioranza dei fan la pensa come noi. Poi c'è anche quella manciata di puristi, che sono meno ma si fanno notare di più, che si credono esperti di cinema solo per il fatto di detestare gli adattamenti e sputare nel piatto in cui mangiano schifando i doppiatori migliori del mondo, senza rendersi conto di tutte le volte che nella vita hanno usato e useranno ancora nomi italianizzati di personaggi reali o di fantasia, ipocrisia portami via. (…)

    (…) Le lingue si sono evolute con chi le parla, non per imposizioni dall'alto, ma oggi, con tutti i media (non "midia", è parola latina) e l'egemonia anglofona americana, si sta livellando tutto nel linguaggio, o per dirla tutta si sta anglicizzando qualsiasi cosa, in modo forzato, dall'alto appunto. Se è vero che ci mettiamo anche del nostro, com'è sempre stato, di certo quasi il 100% di noi ha sempre detto, per fare un esempio, "robó" invece di "ròbot" prima che questa pronuncia per noi innaturale ci venisse inculcata lentamente, inconsciamente… O, per tornare ai film, nessuno si sarebbe mai sognato di sentire un "Càpten" America. O che dopo il primo "Avengers" dove venivano chiamati "Vendicatori", gli sarebbe stato cambiato il nome nel secondo… Un vero xifo, tutto quanto. E soprattutto innaturale e forzato, proprio come nel caso dell'autarchia fascista che agiva in modo diametralmente opposto. Se non ci fossero "input" verso il basso, nessuno di noi avrebbe mai cominciato a dire "Spider-Man" né "Han Solo". D'altronde è il mondo del "bisnes", è chi sgancia i soldi che decide, alla faccia di chi lavora con passione e di chi di questo lavoro si appassiona… Per fortuna che almeno i capolavori del passato non verranno mai toccati, e quando i nostri figli si guarderanno il 4° film di GS potranno sempre godere, oltre che dell'interpretazione superba dei doppiatori di cui negli ultimi film si sente fortemente la mancanza, anche dei nomi con cui li hanno conosciuti i nostri padri. Un ridoppiaggio non avverrà mai. E questo ai finti puristi fa rodere. Oh se li fa rodere!

    Rocco Martella "Fener, non Vader? Ma stai scherzando spero." Forse ti aprirò un mondo con quel che sto per dirti, quindi reggiti forte: dei 6 e passsa miliardi di persone sulla Terra, ce ne sono alcune, o magari anche solo una, che non hanno le stesse opinioni che hai tu! Sconvolgente, vero? E non è finita: una certa Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo stabilisce fra le altre cose che… Hanno tutto il diritto di avere un'opinione diversa dalla tua e, udite udite, pure di manifestarla! Ma pensa te!!! Ironic-mode: off. Vedo che come al solito sono sempre i cosiddetti "puristi" i talebani che, vantando una sorta di superiorità morale e/o intellettuale, giustificano con essa la prepotenza delle loro risposte a tutti gli altri che semplicemente continuano a chiamare i loro personaggi preferiti coi nomi con cui li hanno conosciuti decenni prima, non ho ancora visto accadere il contrario… E questi "puristi", che non perdono occasione di sfoggiare qualche "Vader" qua e là, sono gli stessi che si vergognerebbero a pronunciare a voce alta "gedai" o chiamare col loro vero nome le "sciabole di luce", per non parlare di tutti i nomi di personaggi di fantasia o meno per cui usano i nomi italianizzati (o "storpiati" come piace dire a loro), da Re Artù a Capitan Uncino…
    Navid Nazem …mi riallaccio a ciò che ho scritto sopra: dato che do per scontato che tu sia una persona coerente (non oserei mai immaginare il contrario di qualcuno che fa simili affermazioni), di certo tu parlerai normalmente di Mickey Mouse, Donald Duck, Don Quijote, Hamlet, Juliet, Ala ad-Din, Charle Magne, Kong Fuzi, Muhammad e Jeshua… D'altronde "sono nomi propri, e non devono essere modificati anche se di un'altra lingua", inoltre sono stati dati altro che 30 anni fa, vuoi mettere quanto erano diversi tempi? È uno scandalo che ancora oggi usiamo delle "storpiature" invece dei loro veri nomi! Pfff… La definizione di "ipocrisia" si può riassumere in "2 pesi e 2 misure"… E fare distinguo non riguarda solo cose diverse trattate in maniera diversa, ma anche l'atteggiamento diverso che si ha con persone che la pensano diversamente da noi… Ecco la differenza fra chi ha semplicemente un'opinione diversa e chi si è convinto che la propria sia la sola giusta, fra chi preferisce la stracciatella al pistacchio e chi non perde occasione di provare a dimostrare a chi piace il pistacchio che è uno scemo che non capisce niente perché la ragione ce l'ha chi preferisce la stracciatella…
    Star Wars: The Clone Wars – Italia "tu" dici che si tratta di un errore, "tu" dici che dare un nome diverso dall'originale è sbagliato. Ti rimando alle osservazioni già fatte sopra agli altri 2. Quanto invidio i francesi: avranno anche una spocchia insopportabile ma almeno non si accapigliano fra di loro quando si tratta di chiamare "Dark Vador" il Signore dei Sith, non sono provincialotti col sogno nel cassetto di "esser nati negli iuessei" che vivono aspettando l'occasione di mettersi a 90 al fischio dell'egemonia linguistica e di mercato iuesseiana…

    Star Wars: The Clone Wars – Italia Sai chi sembra di sentire? Quei "tifosi" dei partiti politici quando salgono al potere. "Tanto ora il governo fa come vogliamo noi e voi dovete solo stare muti"… Piuttosto che rispondere nel merito delle critiche avanzate. Sono sorpresa e delusa nel notare che non è un utente Pinco Pallino ma addirittura una Pagina FB, tramite uno dei suoi amministratori, a venirsene fuori con simili uscite. Gioire perché è stata buttata nel (Darth) Water la coerenza di 40 anni di adattamento (per questioni di mero marketing, fra parentesi, e neppure in tutto il mondo) e schernire per questo chi continua a chiamare i personaggi che tiene nel cuore coi nomi con cui li ha conosciuti, come la maggior parte delle altre persone… Che figura hai fatto fare a tutta la vostra Pagina. E, di nuovo, quanto invidio i francesi che non si sono messi a 90 per le suddette questioni di mero marketing: loro hanno ancora Dark Vador, ma più importante ne vanno fieri invece di sputarsi addosso!

    Rocco Martella "e capirai, proprio hanno rovinato l'atmosfera guarda, non l'avessero mai fatto. A me sinceramente Fener fa pietà, è una storpiatura gratuita di un termine 100% inglese, a differenza del resto dei nomi sith, che perlomeno quelli canonici sono ispirati a vocaboli reali. Ma poi dai siamo nel 2017, sarebbe ridicolo storpiare un inglesismo a favore di un contentino." Ma lo Xanax lo devo prendere io a tuo dire. Oooook…

    Rocco Martella

    …già, perché sono "io" che, leggendo un commento di 5 righe, mi fermo a guardare solo le 3 parole fra parentesi "fener, non vader" e vado a rispondere solo su quello scrivendo 2 commenti col tono di chi considera l'interlocutore un povero rimba che non ha diritto alla sua opinione perché non capisce una mazza e la sua non è un'opinione ma un'inesattezza scientifica, no?! Pfff…

    Massimiliano Chiaruzzi
    Ceeerto che richiameranno i doppiatori per "correggere gli errori" (sic!) che vedi solo te! Magari gli fanno anche chiamare la spada laser "sciabola di luce" e pronunciare jedi "gedai"! E tutto perchè lo dici te! AHAHAHAHAHAHAHAHAHAH!!! Però concordo su una cosa: la voce di Foschi non era adatta, ma d'altronde lui è sempre stato solo il doppiatore di "Dart Fener" ;-)

    Simone Frappi
    Ciao, ora ti spiego il perché del mio commento.
    Quell'utente a cui abbiamo risposto è lo stesso che ha commentato qua: http://www.facebook.com/StarWars.it/posts/1166908856709202; come puoi vedere si tratta di un bambinetto che, non potevi saperlo, è un vero e proprio talebano contro adattamenti, traduzioni e doppiaggi che frequenta gente della sua risma su Internet.
    Nessun film, nel momento in cui viene adattato e tradotto in un altro paese, è immune da "errori", ma è grazie a queste operazioni oltre che ai doppiatori se possiamo goderceli appieno, qualsiasi "errore" di questo tipo vale il risultato (e la fortuna che abbiamo ad avere una delle migliori scuole di doppiaggio al mondo).
    Il famigerato "Guerra dei Quoti" che certi non perdono occasione di tirar fuori alla prima occasione è stato detto una volta nel primissimo film, e basta, non peggiora il film, e poi tutti lo conoscono ormai, non capisco come mai usarlo ancora come esempio quando se si vuole ragionare sull'adattamento ce ne sono altri più appropriati.
    E grazie a Dio che nel film si è sentito "Rogue UNO"! Ma pensare che l'errore fosse a monte, a lasciare come titolo "Rogue One", quando gli episodi si chiamano "Una nuova speranza" eccetera, no? Dovevamo dire anche "Rosso One" o "Red One"? Almeno questo, visto che i nomi dei personaggi usati negli altri film, che un sondaggio dopo l'uscita del III ha confermato essere quelli voluti dai fan, sono andati a ramengo con la coerenza interna della saga da quando Lucas ha venduto a Topolino!
    La mia ultima battuta su Foschi era rivolta proprio al nostro amico bamboccio, il quale se non l'hai già letto sul post che ho inserito prima ha bloccato me e qualche altro utente della pagina che l'avevano asfaltato sulle sue passsate tristi uscite talebane.
    Spero di non averti offeso con la mia risposta.

    Ci sarà l'unica versione col cattivo chiamato "veidar" e la principessa chiamata "leja"? Niente versione coerenza coi film italiani della LucasArts?! Tenetevelo pure come tutti i nuovi film "made in Topolinia"!

    Lorenzo Pozzi
    E questa è la tua opinione. La rispetto pur non condividendola. Spero che la cosa sia reciproca.

    Fabio Casà
    Ehm… No. Lucas aveva imposto all'uscita dell'Episodio I solo di tenere uguali i nomi dei 2 droidi (e questo lo capisco, trattandosi di numeri di matricola aveva già meno senso modificarli in altre lingue). Leila si chiama Leila nell'Episodio III (idem Dart Fener). Questo perché Lucas ha lasciato agli altri paesi libertà di adattamento per gli altri nomi (in Italia il direttore del doppiaggio fece un sondaggio in rete da cui risultò che fra i fan quelli che preferivano il nome italiano erano quasi il 12% in più degli altri). La decisione di lasciare i nomi originali non è di Lucas, che ormai di fatto è fuori dai giochi, ma sinceramente, visto che in Francia per esempio dicono ancora "Dark Vador", non riesco a capire se sia della Disney che si comporta diversamente con paesi diversi o degli adattatori italiani che non vedevano l'ora di mostrare il proprio servilismo al padrone angloamericano mettendosi a 90…

    Francesco Faraldo
    Sai, tu sei proprio l'esempio lampante del cosiddetto "provincialismo italiota". In Francia, dove Dart Fener è ancora chiamato "Dark Vador" come negli altri film, non c'è vergogna nel continuare a chiamare le cose coi nomi francesi esistenti, vergogna casomai la proverebbero quelli come te a fare simili uscite. Ma vedo che sei solo un ragazzino, in effetti la tua mentalità è anche giustificabile in questo caso, non posso prendermela con te per la tua mancanza di giudizio. Non per questo mi esimerò dal mostrarti quanto tale mentalità sia basata su incoerenza, ipocrisia e contraddizione. Tu dici "gedài"? Ecco, appunto: CVD. (…)

    Francesco Faraldo
    (…) Ancora: tu dici Scrooge McDuck e Goofy (per restare in ambito Disney)? Tu esulteresti se Don Chisciotte, Capitan Uncino, Re Artù e Grifondoro venissero chiamati anche in Italia coi loro nomi originali Don Quijote, Captain Hook, King Arthur e Gryffindor? Infieriamo ancora: fosse per te dovremmo smettere di dire Londra, Parigi, Atene, Mosca, Pechino e via dicendo? Ecco, appunto: che cos'avevo detto? IIC (incoerenza, ipocrisia e contraddizione). Non so se sperare di essere riuscito ad aprirti un po' gli occhi, è difficile che alla tua età si abbia il senso critico e l'onestà intellettuale di un adulto, ma è anche vero che un adulto è più difficilmente movibile dalle proprie convinzioni e sordo ai propri, suddetti, onestà intellettuale e senso critico. P.S.: "Disney non c'entra niente con i film di star wars." 😂😂😂😂😂 (neanche con quelli Marvel, vero?! 😂)

    Andrea Cescky Franceschi
    …e ciò è da considerarsi Verità assoluta in quanto proferita da te, o Sommo 😒

    Giacomo Rizzo
    Jack Ritz fattene una ragione: ormai tutti in Italia conoscono i personaggi coi loro nomi italiani, se un comico o giornalista nel suo pezzo inserisse un paragone con Lord Fener lo chiamerebbe così, nello speciale su Carrie Fisher è stata sempre chiamata e scritta Principessa Leila pure. È fuori discussione, piuttosto, che ridoppino da capo i vecchi film, doppiati superbamente, solo per dare il contentino a 4 talebani come quelli che ogni tanto si leggono in rete solo per il gusto di non sentire gli odiati nomi italiani che a noi Italiani questi personaggi e questa saga li hanno fatti amare. Aggiungo: sai chi sembra di sentire a leggere la tua risposta? Quei "tifosi" dei partiti politici quando salgono al potere. "Tanto ora il governo fa come vogliamo noi e voi dovete solo stare muti"… Piuttosto che rispondere nel merito delle critiche avanzate. Gioire perché è stata buttata nel (Darth) Water la coerenza di 40 anni di adattamento (per questioni di mero marketing, fra parentesi, e neppure in tutto il mondo) e schernire per questo chi continua a chiamare i personaggi che tiene nel cuore coi nomi con cui li ha conosciuti, come la maggior parte delle altre persone… Non riesco a pensare a nulla di più abbietto e meschino. Quanto invidio i francesi che, come ho detto ieri, non si sono messi a 90 per le suddette questioni di mero marketing: loro hanno ancora Dark Vador, ma più importante ne vanno fieri invece di sputarsi addosso come fanno i provincialotti italioti specie se di ultima generazione!

    Vincenzo De Falco
    1) In realtà, ad esser sinceri, non lo comprerei comunque: non sono solo io a pensarla così da quando è uscito il primo film firmato Topolino e schifato da Lucas. Guerre Stellari sono le 2 Trilogie LucasArts, la storia di Anakin Skywalker, il prescelto, e suo figlio; quel che vene dopo può essere fatto passare ufficialmente per "canonico" quanto si vuole da chi ne ha comprato i diritti, ma mooolti dei fan che scrivono in rete e pure di quelli preferiscono i nomi originali non considerano il VII e RO, come "The Clone Wars" e "Rebels" che hanno un grado di canonicità minore. È esattamente come, se hai presente, Dragon Ball Super: canonico quanto vuoi ufficialmente, dietro c'è pure la collaborazione di Toriyama, ma chi è cresciuto col vero Dragon Ball, quello tratto dal manga di Toriyama, saprà benissimo che canonico non lo sarà mai e che è pure peggio del GT. Poi, tornado al BD, forse forse ci avrei fatto un pensierino se avesse avuto la traccia audio "coerenza", quella con quel paio di nomi italiani che sarebbero dovuti esserci… Ma che grande differenza fra la lungimiranza del direttore di doppiaggio del III e quella degli adattatori degli ultimi 2 film: il primo ha chiesto ai fan italiani che nomi preferissero con un sondaggio… Ce ne fosse ancora oggi di gente così! 😓
    2) Pensa che c'è gente (mocciosi, perlopiù) che se la prende perché in questo film non si è detto "gedài", si è mantenuto l'adattamento di "Morte Nera" e di "Spada Laser", e dei film prima non si sta neanche pensando ad un ridoppiaggio coi nomi "djusty!!!11!". Direi che ad avere una reazione eccessiva (talebana) sono piuttosto loro che me, no? 😏
    3) Amico, ti do una notizia per cui dovresti essermi grato visto il tuo punto di vista: pensa che ci sono film, libri, fumetti, opere teatrali e molto altro in cui i personaggi vengono, ehm, "localizzati" chiamandoli per esempio: Amleto, Giulietta, Aladino, Don Chisciotte, Vedova Nera, Occhio di Falco, Grifondoro, Capitan Uncino, Re Artù, Zio Paperone, Pippo… Che scandalo, eh? In alcuni casi li si studia pure a scuola, e tali adattamenti sono stati fatti anche secoli fa! Forse non lo sapevi, ma ora ne sei venuto a conoscenza e puoi indignarti anche per questi personaggi che dovrebbero chiamarsi "così punto e basta" coi loro nomi originali. Almeno, questo è quel che mi aspetterei da una persona intellettualmente onesta e coerente, spero che tu lo sia e che non usi il tipico metro dell'ipocrisia, il "2 pesi 2 misure", per Guerre Stellari rispetto a tutto il resto. 😉
    4) Ancora 'sti quoti… Ma secondo te c'è una sola persona su questa Terra che non lo consideri un errore? E secondo te un singolo errore compromette un intero doppiaggio che è stato definito fra i migliori della storia persino dal principale sito di Guerre Stellari italiano (dove si usano solo i nomi originali, fra parentesi)? Sei davvero convinto che l'aver cambiato dei nomi adattandoli per il pubblico italiano con motivazioni diverse abbia rovinato il film? Non sarà piuttosto che ha permesso al pubblico di allora di goderselo al meglio e che ancora oggi non riesca ad essere eguagliato dai nuovi doppiaggi, sia dei nuovi film di Guerre Stellari che dai nuovi film e telefilm in generale? L'unico punto a favore di questo nuovo doppiaggio, per chi la pensa come te, dovrebbe essere l'uso dei nomi originali (che per chi la pensa come me è il peggior punto a sfavore, invece), perché se davvero credi che i doppiatori nuovi abbiano fatto un ottimo lavoro di recitazione sui personaggi magari persino migliore di quello dei film vecchi, be', devo dirti che di doppiaggio proprio non ne capisci, senza offesa. 😔
    5) Che "la maggior parte delle persone" consideri gli ultimi 2 "dei gran bel film"… Scusa ma… 😂😂😂😂😂 Tu hai diritto alla tua opinione, ci mancherebbe, ma non farla passare per quella di maggioranza quando le critiche già dal VII hanno stroncato casa Disney, e pure per RO molti di quelli a cui era piaciuto quello prima non hanno apprezzato lo spin-off, basta leggere un po' di commenti su Internet…
    P.S.: scusa il poema…

    Tutti gli altri neanche provano a replicare alle mie risposte? Sarà che non trattandosi di gusti in fatto di film ma di dati di fatto dev'essergliene passata la voglia una volta messa a nudo la contraddizione di fondo del loro modo di ragionare!

Rispondi