Cinque album da non perdere nel 2016

Il 2016 regalerà moltissime emozioni fin da subito. Diverse, infatti, sono le nuove uscite discografiche in programma a partire da Gennaio. Per preparaci al meglio ecco una selezione di cinque tra i dischi più attesi, ognuno a modo suo di questo nuovo anno.

#1 David Bowie – Blackstar

L’8 Gennaio, giorno del suo 69esimo compleanno,  il Duca Bianco presenterà il suo nuovo album, Blackstar, 25esimo disco di una carriera semplicemente monumentale. Sette tracce che racconteranno il lavoro svolto all’interno dello studio The Magic Shop di New York in collaborazione con alcuni musicisti jazz locali. Un album che, stando a quanto riferisce il produttore Tony Visconti, è stato ispirato da Kendrick Lamar e spazierà dall’elettronica al jazz come del resto fanno intendere la title track e Lazarus, primi estratti del disco.

#2 Rihanna – Anti

Anti sarà il nuovo, attesissimo, lavoro di Rihanna. Di quest’album si sa già (quai) tutto: la cover è stata presentata in esclusiva al Mama Gallery di Los Angeles e è noto che il produttore artistico è Keyne West. L’unico dettaglio che ancora non è stato ufficializzato è l’effettiva data d’uscita; particolare non da poco se consideriamo che la presentazione dell’album di Bitch Better Have My Money e FourFiveSeconds avrebbe dovuto avvenire nel 2015 per poi essere sorprendentemente procrastinata a causa di incomprensioni artistiche con alcuni produttori. Rihanna inoltre, nelle scorse settimane, ha svelato il tour mondiale che la impegnerà da Febbraio e la vedrà esibirsi in Italia, a Milano, il 13 Luglio.

#3 Drake – Views From The 6

Per la gioia dei fan del rapper canadese, questo gennaio uscirà il suo nuovo, sesto album in studio intitolato Views From The 6,  come già confermato a Luglio sul sito ufficiale di Billboard. Drake ha pubblicato tre singoli, si tratta di Heat of the Moment (link qui sotto), 6 God e How Bout Now. Per il cantante un’occasione importante per ribadire il successo planetario maturato nel 2015 grazie, anche,  brani come Hotline Bling e What a Time To Be Alive.

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=NO2AKZh9qUY]

#4 The 1975 – I Like It When You Sleep, for You Are So Beautiful Yet So Unaware of It

I Like It When You Sleep, for You Are So Beautiful Yet So Unaware of It (no, non è il testo intero di una canzone) è il titolo del secondo album della band indie-rock britannica che esordirà ufficialmente il 26 Febbraio. Disco composto da 17 tracce, due delle quali, Love Me e UGH!, hanno già visto la luce rispettivamente lo scorso 8 Ottobre e 10 Dicembre. Prodotto da Mike Crossey, collaboratore, tra gli altri, di Jake Bugg e The Kooks, l’album dovrebbe rispondere appieno a quelle che sono le attese che giustamente un brand come i The 1975 si porta appresso.

#5 Sia – This Is Acting

«I’m calling it This Is Acting because they are songs I was writing for other people, so I didn’t go in thinking ‘this is something I would say’. It’s more like play-acting. It’s fun.»

Più che un disco una vera e propria raccolta di inediti scritti da Sia per altri artisti, come ad esempio Adele e Rihanna, ma che poi, per un motivo o per un altro, sono stati scartati e allora ripresi dall’artista australiana; senz’altro un album atipico per una delle più influenti pop star mondiali. L’album, che uscirà ufficialmente il 29 Gennaio, è stato preceduto dal singolo “Alive” il 24 Settembre.

About Guglielmo Zangoni 36 Articles
Perché scrivo? Vi dico la verità? Non lo so. Probabilmente è a causa della mia memoria a breve termine. O forse perché lo ritengo l'unico modo per riordinare i miei pensieri.Troppi e troppe volte dimenticati qua e là nella mia testa. Cos'altro faccio? M'incuriosisco del Mondo, delle sue mille (o cinquanta?) sfumature. Lo analizzo, lo fotografo, lo scopro. Quasi dimenticavo, m'interesso anche di sport, letteratura, musica e fotografia. Un po' di tutto e un po' di nulla, insomma.

Be the first to comment

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: