Crowd funding goriziano per il concerto di Dente

Aggiornamento 16 Luglio:

Gli organizzatori della festa del 19, tra cui Assid, comunicano che l’obiettivo non è stato raggiunto e Dente non suonerà a Gorizia. I soldi raccolti con l’iniziativa di crowd funding saranno devoluti in beneficenza. Di seguito il comunicato:

«Purtroppo i nostri e vostri sforzi non sono bastati per portare Dente a Gorizia, a causa di problemi di natura tecnica e di un’ impossibilità dell’artista. A questo punto i fondi raccolti saranno devoluti ad una fondazione di Cormons, che si occupa del sostegno di una famiglia il cui figlio, malato di osteoporosi maligna alle ossa, è sottoposto a continue cure lontano da casa.»

Aggiornamento 4 Luglio:

Sulla piattaforma di crowd funding Kapipal è stata creata la pagina per la raccolta di fondi a favore del concerto di Dente. Donate qui: http://www.kapipal.com/dente-a-gorizia. Altre info per altri tipi di donazioni: su assid.gorizia.it.

Quando i preparativi per una festa fanno notizia

L’Assid, Associazione degli Studenti in Scienze Internazionali e Diplomatiche, in occasione di una festa che sta organizzando per il 19 Luglio nel Teatro Tenda del Castello di Gorizia, vuole fare il salto di qualità. “Vuole il Top Player”, un po’ come direbbero nel calcio mercato. Per ribaltare le sorti del piccolo destino ridicolo delle solite feste goriziane, divertenti sì ma che non lasciano mai il segno, le ragazze e i ragazzi dell’Assid hanno pensato di invitare a suonare quel furbastro di un Giuseppe Peveri, in arte Dente, cantante della scena alternativa italiana. Uno di quelli dal largo seguito di fan fuori-con-la-testa e altrettanti detrattori sbiellati.

Ma come coniugare cachet al budget per la serata? L’idea tanto semplice quanto innovativa è il crowd funding, che prima che arrivasse TED e le conferenze sull’innovazione si chiamava “raccolta fonti”. Dal basso però. Una mobilitazione collettiva e virale a cui tutti possono partecipare con una piccola piccolissima donazione (2€, ma anche di più per quei fan fuori-con-la-testa già citati). Non è il prezzo del biglietto, questo è il bello. Perchè poi il concerto sarà gratuito. È un atto di fiducia o di bontà, un contributo che porta alla realizzazione di uno scopo comune.

Senza idealizzare troppo, il crowd funding porta a 3 chiari risultati: il primo, la raccolta vera e propria di fondi –anche senza raggiungere l’obbiettivo per intero–; il secondo, gli stimoli che i tanti che contribuiscono danno agli organizzatori; il terzo, è l’immagine che una campagna di crowd funding ben realizzata dà ad altri sponsor o soggetti terzi.

Il quarto aspetto notevole di questo preciso crowd funding non è tanto Dente, che credo a qualcuno proprio non piaccia, ma il fatto che parte da questa città di anime dannate ed è probabilmente uno dei primi casi di realizzazione della strategia in queste zone. Un piccolo passo per l’umanità, un grande passo per Gorizia.

La campagna la trovate sulla pagina facebook dell’Assid e recita così:

«Sei stufo della non-movida goriziana? …della solita solfa? …della solita sbronza per baretti?!?!
Aiutaci a portare Dente a Gorizia!! con un piccolo contributo di soli 2 euro gli studentii e i poveri gorizianii potranno portare il cantautore del momento in Castello al Teatro Tenda. 
Il 19 luglio in occasione della chiusura dell’Anno Accademico al Castello gli studenti degli Atenei Goriziani presentano l’Evento dell’estate goriziana. Live + djset per tutta la notte nella splendida cornice del Borgo. Aiutaci a mettere la ciliegina sulla torta ad un evento già speciale portando Dente e dando a Gorizia una risonanza nazionale. Non cadere nel circolo vizioso giovani = alcol = baretto = antischiamazzi…creiamo un evento che la città non dente lasciarsi scappare!»

Ti potrebbero interessare anche:
avatar

About Nicolas Lozito

Laureato in Scienze Internazionali Diplomatiche. Scrivo per Sconfinare dal 2010. Per un anno ho scritto di cinema sconosciuto con la rubrica Persi e Perduti, adesso ho preso una pausa di riflessione. Così ora parlo di università, Gorizia ma soprattutto America, anzi iMerica.