Pussy Riot, obiettivo raggiunto

Alla fine la sentenza è arrivata, due anni, e come loro stesse hanno dichiarato l’obiettivo è raggiunto. Le Pussy Riot, complice il sistema mediatico, sono arrivate allo scopo, che quello che un osservato non instupidito dal bombardamento sistematico da parte di televisioni e affini dovrebbe aver  capito fin da subito fosse, farsi pubblicità.
Quello che è francamente sconvolgente è come tutti abbiano preso posizione e si siano mobilitati per tre stupidotte in cerca di facile fama ottenuta inscenando una manifestazione di dubbio gusto.
Si rimane decisamente basiti di fronte alla mobilitazione planetaria, con manifestazioni e perfino note di biasimo ufficiali da parte dei governi, per una faccenda talmente insignificante trasformata in argomento del giorno per tanto tempo.
Naturalmente non ci si può stupire della presa di posizione di personaggi ormai stantii e irranciditi dome Madonna, che cerca di darsi una rivitalizzata artistica cavalcando qualsiasi cosa gli capiti sotto tiro, quello che stupisce sono le manifestazioni delle persone comuni, come le proteste con i passamontagna colorati posizionati in segno di solidarietà sulle statue.
Non mi pare di aver visto tute arancioni sui monumenti di Washington per solidarizzare con i detenuti di Guantanamo, tenuti prigionieri, loro si, fuori da qualsiasi forma di diritto interno ed internazionale, ma forse perché si tratta di “barboni” di qualche strano paese e non di ragazze dal visino fotogenico. Nessuno si mobilita nelle piazze occidentali per le migliaia di detenuti palestinesi senza processo, nessuna grande manifestazione di solidarietà con i minatori trucidati in Sud Africa, nessun corteo per un maggiore informazione sulla Siria e ovviamente nessuna marcia per tutti gli altri massacrati nel globo terraqueo.
Però potremo dire di esserci mobilitati per garantire dei contratti discografici e televisivi a delle anonime ed insignificanti ragazze russe e questo dovrebbe farci riflettere su quanto siamo manipolati e manipolabili.

Ti potrebbero interessare anche:
avatar

About Emiliano Quercioli