Persi & Perduti – THE HUMAN CENTIPEDE (2009)

PERSI & PERDUTI
rubrica sui film non distribuiti in Italia e pellicole dimenticate.

Continua il nostro viaggio tra i film non distribuiti in Italia. Dopo Cold Souls – di cui vi ho parlato la scorsa settimana – oggi vi racconterò di un controverso horror olandese. Non credo vi piacerà, ma sicuro solletica i palati più strampalati

“THE HUMAN CENTIPEDE – (First Sequence)”

.

.

TITOLO: The Human Centipede – First Sequence

GENERE: Horror
ANNO: 2009
SCENEGGIATURA: Tom Six
REGIA: Tom Six
ATTORI: Dieter Laser, Ashley C. Williams, Ashlynn Yennie
NAZIONE: OLANDA, GB, GERMANIA
SCHEDA IMDB: http://www.imdb.com/title/tt1467304/
TRAILER: http://www.youtube.com/watch?v=rvuopBG7tBc

IL MIO VOTO: 8/10
.

.
.

I’ll explain this spectacular operation only once

LA STORIA:
“Facciamo che delle Belle-donzelle con delle belle-tette si perdano in mezzo alla boscaglia tedesca. Facciamo che guarda caso, finiscano a cercare aiuto nella casa di un pazzo chirurgo in pensione che ha una fissazione per i siamesi. Diciamo che questo matto ha deciso di sperimentare le sue nuove tecniche per unire le persone in unico essere vivente.
Tagli i legamenti delle ginocchia, così strisceranno. Tagli bocca e sedere e unisci tutto.
La prima persona di questo centipede umano (nel film arriva solo a tre persone unite) mangia per tutti e poi..beh poi sapete cosa mangeranno gli altri.

Il chirurgo nazi-style dice che se gli dà antibiotici e lo rifornisce di flebo quotidiane l’essere unico può sopravvivere a oltranza.
Chissà – vediamo che succede.”

IL COMMENTO:
Vale più un horror dalla trama semplice ma ben gestito o un horror complesso e innovativo ma fatto molto grossolanamente? Questa è la grande domanda. È ovvio che non ci sia risposta, e anzi, è evidente che si possano apprezzare entrambe le alternative senza per forza schierarsi. The Human Centipede, a mio modesto parere, è un film della prima categoria. Struttura semplicissima ma che sapientemente gioca con il nostro gusto dell’orrido, del macabro, del vomitevole, del disgustoso e dell’indicibile. Eh si, perché questo Tom Six, regista/sceneggiatore tedesco da seguire, sa come  sparare pellicola nauseante in tutte le direzioni. Per farlo si aggrappa a un tema che fin d’oggi non avevo mai visto sviluppato in un film: l’unione siamese indotta. O, in parole povere: prendere un po’ di innocenti persone e unirle – con una tecnica non poco affascinante – e formare un essere unico che possa sopravvivere il più a lungo possibile. Robe da nazi-nazi. Eh già, non per niente il chirurgo matto di turno (super Dieter Laser, altra scoperta) è un tedescone che ha tutta l’aria di essere un nostalgico di Aushwitz che se la prende proprio con un giappo e due americane. Ma non è tutto, un altro punto a favore di questa pellicola è questo malsano rapporto che si crea tra dottore pazzo e spettatore, quest’ultimo che quasi tifa per lui piuttosto che per le vittime di turno.

The Human Centipede è una pellicola malsana, macabra e controversa. E lo spettatore si ritrova ad essere un malato voyerista che si gusta le scene chirurgiche, descritte con finezze e tecnicismi medici. Proprio come avviene per tutti quelle bizzarre trasmissioni simil-documentaristiche che passano in tivì che parlano di malattie rare e casi disperati.

Io, sinceramente, l’avrei distribuito in Italia. In giro per il mondo ha vinto un sacco di premi e ha il giusto coefficiente di scalpore. Qui da noi avrebbe fatto un po’ di chiasso sicuramente – con tanto di polemiche, censure e superpipponi da parte del cinema per bene. Tutti ingredienti per costruirsi un mercato solido. Ma forse il film fa veramente troppo schifo. E probabilmente non avrebbe venduto a sufficienza, diventando preda degli appassionati del genere, che probabilmente l’avrebbero recuperato sottobanco.

In ogni caso, il buon Tom Six (ah che scoperta!) è pronto a fare uscire il sequel: The Human Centipede – FULL SEQUENCE. Si spingerà oltre? Spero di si.. non c’è mai limite all’orrido.

Persi & Perduti – Lista Completa:
COLD SOULS
THE HUMAN CENTIPEDE
REWERS
DEAD SNOW
NOVIEMBRE
CONFESSIONS
BEERFEST
SLOVENKA
NORWEGIAN NINJA
FIRST ORBIT
THE YES MEN FIX THE WORLD
WELCOME TO SHAMATOWN
RAKENROL
UNDERWATER LOVE
AFTERSHOCK
HOBO WITH A SHOTGUN
SCUSA AMORE
SUPER
TOO BIG TO FAIL
INSIDE JOB

Persi & Perduti – Altri Autori:
*Stefano Facchinetti:
THE DRUNKARD
*Francesco Plazzotta:
M*A*S*H
SUPERVIXENS


Licenza Creative Commons

avatar

About Nicolas Lozito

Laureato in Scienze Internazionali Diplomatiche. Scrivo per Sconfinare dal 2010. Per un anno ho scritto di cinema sconosciuto con la rubrica Persi e Perduti, adesso ho preso una pausa di riflessione. Così ora parlo di università, Gorizia ma soprattutto America, anzi iMerica.