E po muci (E poi silenzio)

Se n’è andato Andrea Zanzotto, grande poeta italiano. Per salutarlo, condividiamo questo pensiero:

«E quando muore un poeta vero
sarebbe un’occasione d’oro dileggerne una,
almeno una di quelle che ha scritto
ma forse è pretendere troppo.

Così se ne scrive e se ne parla per un pò.
Hai saputo? È morto Andrea Zanzotto.
Per una sera si può parlare di poeti
invece che di calcio, parlare di cultura
almeno fino al giornale di domani.

Si perde facilmente l’occasione d’oro
si rimanda, ci si dimentica
restiamo gli stessi ignoranti di prima
ma un pò più commossi.
Scusaci Andrea.
E po muci»

Marco Paolini

(tratto da: http://www.jolefilm.it/files/index.cfm?id_rst=7&id_elm=542)

 

About Redazione 398 Articles
Sconfinare è il periodico creato dagli Studenti di Scienze Internazionali e Diplomatiche dell'Università degli Studi di Trieste - Polo di Gorizia. La firma "Redazione" indica comunicati, notizie e pubblicazioni speciali curate da un amministratore o da più autori.

1 Comment on E po muci (E poi silenzio)

  1. L’ultimo grande, vero, poeta italiano ci ha lasciato. Un artista che ha saputo parlare della sua Pieve di soligo e della nostra amata campagna veneta rivolgendosi, in realtà, al mondo intero. Il veneto, e l’Italia, perde una delle sue menti più lucide. Che bello il ricordo di paolini!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: