Donne Allo Specchio: una Nuova Mostra a Palazzo Coronini

Di Douda Thiam

Venerdì 7 aprile alle 17.30 è stata inaugurata la mostra multimediale “Donne allo Specchio” presso la Fondazione Palazzo Coronini Cronberg.

E’ diversa dalle solite mostre organizzate nel palazzo: sono esposti 40 ritratti femminili di cui si conosce l’identità. Questa mostra è dedicata ai ritratti perché questi erano lo specchio dell’epoca e della società: la quadreria di una famiglia nobile aveva la funzione di rappresentare la ricchezza e il potere della famiglia. I dipinti della mostra coprono una vasta fascia temporale, vanno infatti dalla fine del ‘600 agli inizi del ‘900.
Scopo della mostra è quello di seguire il cambiamento con cui ci si approccia al ritratto e al ruolo delle figure femminili in questo arco di tempo. Fare la pittrice, per esempio, era difficile fino agli inizi ‘900: quelle poche che ci riuscivano erano mogli o parenti di artisti.

Si comincia con i ritratti ufficiali del ‘600. Si trovano i ritratti di Marianna di Baviera e dell’Arciduchessa del Tirolo, appartenente alla famiglia dei Medici. Al secondo piano invece si passa al secolo successivo con la sezione “Ritratti e affetti” perché si rappresentano i legami famigliari oltre allo status sociale. Nella seconda stanza si viene catapultati agli inizi dell’800, dove il rapporto madre-figli è più diretto ed è esposta anche una miniatura di François Gérard, famoso pittore francese.
Nelle sale successive vengono mostrate invece le famiglie di estrazione borghese imparentate con i Coronini, i proprietari del palazzo che ospita la mostra.

17974554_1533141793385397_482688654_n

Curata da Cristina Bragaglia Venuti, la mostra è promossa con la partecipazione della Soprintendenza archeologia, Belle Arti e paesaggio e dal Polo Museale del Friuli Venezia Giulia.
Il 21 Aprile l’Archivio di Stato di Gorizia, propone anche un evento paralello a quello della galleria: l’inaugurazione di una mostra di documenti legati ai personaggi raffigurati nei ritratti. Il Lions Club Gorizia Maria Theresia per il suo centenario ha restaurato due opere tra cui il ritratto a matita di Elisabetta Loy Cassini di Charles Durand, opera inedita citata nei documenti ma trovata solo recentemente.

Per venire incontro ai alle giovani generazioni sempre più tecnologiche, è stata creata un’applicazione con dei contenuti aggiunti. Questa permette di interagire con un QR code che illustra sinteticamente la biografia dei ritrattisti e dei ritratti e di votare la propria opera preferita anonimamente. Quest’applicazione è stata sviluppata dal Laboratorio di ricerca SAS WEB del Centro Polifunzionale di Gorizia dell’Università degli studi di Udine con la collaborazione degli attori di Artisti Associati di Gorizia che hanno realizzato gli audio e i video. E’ stata fatta anche una versione web dell’applicazione per permettere ai più interessati di approfondire a casa.

Nelle scuderie è stato realizzato un allestimento dagli studenti del Liceo Artistico Max Fabiani. Chiamata “Anime riflesse”, espone gli abiti progettati dagli studenti della classe di Design della moda e i ritratti dei progettisti fatti dagli studenti di Pittura, traendo spunto dalle correnti artistiche del Novecento.

18009260_1533141883385388_681096617_n

La parte finale della mostra è dedicata a Nicoletta Coronini Cronberg, sorella del conte che fu anch’ella un’artista durante la sua giovinezza. Scrisse dei racconti d’infanzia che illustrò personalmente; insieme a queste sono esposti dei ritratti a matita e pastello di famigliari e conoscenti. Una vera sorpresa per il pubblico che vedrà per la prima volta questi disegni conservati nell’Archivio Storico Coronini Cronberg custodito dall’Archivio di Stato di Gorizia.

Questa esposizione multimediale, la prima della città e dei dintorni, sarà visitabile fino al 29 ottobre da mercoledì a sabato dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18, domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19.

About Redazione 460 Articles
Sconfinare è il periodico creato dagli Studenti di Scienze Internazionali e Diplomatiche dell'Università degli Studi di Trieste - Polo di Gorizia. La firma "Redazione" indica comunicati, notizie e pubblicazioni speciali curate da un amministratore o da più autori.

Be the first to comment

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: