Sconfinare Jukebox: Pop Festival di Pordenone

 

E’ passato ormai un bel po’ di tempo da quando la sala concerti del Deposito Giordani è stata chiusa, sancendo la fine di quello che di fatto rimaneva l’ultimo importante baluardo per l’espressione delle avanguardie musicali nel nord-est e nel Friuli Venezia Giulia.

Ma Pordenone non ci sta a tornare nel suo inverno provinciale e, con la ormai divenuta associazione culturale del Deposito Giordani, si fa promotrice di un nuovo importante evento musicale, teso a riunire alcuni dei nomi più importanti della scena musicale italiana contemporanea, tra cui Levante, gli Espana Circo Este, The Zen Circus e i pordenonesi, ex membri dei Prozac+, Sick Tamburo: il Pop Festival.  La manifestazione – patrocinata dal FVG Turismo con la collaborazione del comune di Pordenone – si svolgerà dal 1 al 4 giugno, presso l’area verde del centro Sportivo Lupieri in Via Pirandello 33, nel quartiere Villanova di Pordenone, dando ampio spazio non solo alla musica, ma anche ad altri eventi collaterali, alla messa a disposizione di un’area verde con street-food, dj-set, esibizioni di skateboard, BMX e molto altro ancora.

Lo scopo è quello di riaccendere quella vitalità che poche città come Pordenone hanno saputo avere nell’essere fucina di grandi artisti e gruppi musicali, dalla nascita del movimento culturale The Great Complotto alla fine degli anni ’70 fino a tutti gli anni ’90, rendendo la sua condizione di provincia la premessa fondamentale di un’originalità artistica senza paragoni che sarà d’ispirazione per tutta la scena new-wave successiva. Da questa realtà sono nati infatti artisti come il fumettista e cantautore Davide Toffolo dei Tre Allegri Ragazzi Morti, gruppi come i Mellow Mood, gli odierni Sick Tamburo, ex membri dei Prozac+, i Tampax e i Funeral de Kocis.

Il festival non è stato designato con l’accezione pop a caso. Sarà un connubio di generi diversi tra di loro, ma legati dal comune denominatore di credere in una musica innovativa e di qualità che sappia arrivare al grande pubblico e approdare nelle grandi classifiche, essere popolare per l’appunto, ma senza cadere nella banalità e con un messaggio forte da trasmettere.

L’ingresso al festival sarà a pagamento, tranne il giorno inaugurale che sarà gratuito e i biglietti sono già disponibili sui circuiti ticket-one. Inoltre, i concerti si terranno anche in caso di maltempo.Di seguito la line-up delle varie giornate con tutti i nomi dei vari artisti musicali, alcuni dei quali ci hanno concesso qualche intervista che pubblicheremo nel corso della prossima settimana:

Giovedì 1 Giugno: Sick Tamburo, Lupetto, Scricciolone

Venrdì 2 Giugno: Lo Stato Sociale, Espana Circo Este, Edo e i Bucanieri

Sabato 3 Giugno: Levante, Landlord, Crista

Domenica 4 Giugno: The Zen Circus, Gazzelle, Gli Sportivi

About Laura Dal Farra 17 Articles
Studentessa al primo anno di magistrale di Lingue e Letterature Europee ed Extraeuropee, collaboratrice come giornalista all'inserto Scuola del Messaggero Veneto e Sconfinare, accanita lettrice, grande appassionata di musica, letteratura, cinema, politica e storia. Mi definisco una viaggiatrice senza sosta, sempre alla costante ricerca di qualcosa di nuovo da scoprire e raccontare.

Be the first to comment

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: